Informazioni

Informazioni per pubblicare

La piattaforma di editoria digitale New Digital Press, articolata al suo interno nelle categorie "Collane" e "Studi e Ricerche", offre allo studioso un servizio innovativo all'interno del panorama accademico e scientifico, grazie alla compresenza di:
 

  • Qualità;
  • Libertà;
  • Trasparenza;
  • Risonanza;
  • Equità.


1) Qualità: scientifica, assicurata da comitati scientifici internazionali e da un processo di referaggio doppio-cieco che permetterà la pubblicazione di lavori di alto livello scientifico all'interno della storiografia di riferimento; editoriale, grazie a un lavoro di revisione di un team di esperti sempre aggiornato;

2) Libertà: nella scelta dell'impostazione del testo, che non dovrà sacrificare note, bibliografia, appendici, immagini per esigenze di spazio o di scelta editoriale;

3) Trasparenza: assicurata da un processo di selezione unico e uguale per tutte le collane e per tutti i lavori, a qualsiasi livello;

4) Risonanza: grazie a un'ampia diffusione, assicurata dal mezzo informatico, a tutta la comunità scientifica;

5) Equità: garantita da costi sostenuti, che saranno pari al lavoro profuso con un tot a pagina; nel ritorno degli investimenti, con un tanto a copia venduta. Il rischio d'investimento è quindi suddiviso equamente fra autore ed editore. 

Ogni collana avrà un comitato scientifico internazionale, responsabile del processo di accettazione e referaggio (doppio cieco esterno) dei testi proposti per la pubblicazione.
Le pubblicazioni potranno essere redatte nelle lingue europee originali (italiano, francese, inglese, spagnolo, tedesco).
Ogni testo sarà pubblicato sulla piattaforma Nd Press in formato PDF ed Ebook (formato ePub).
Contestualmente, si prevede la stampa (e la vendita) di copie secondo il principio del Print on Demand.
Le pubblicazioni saranno indicizzate e inserite nei principali database scientifici e citazionali.

 

Documentazione prodotta dal Settore Servizi per la ricerca e diffusione della conoscenza scientifica:

 

Informiamo la comunità accademica che abbiamo appena attivato nel portale UniPA dei contenuti speriamo utili a sostenere efficacemente le attività di ricerca e produzione scientifica del nostro Ateneo. A partire dalla homepage del Settore “Servizi per la ricerca e diffusione della conoscenza scientifica” (attivato nei mesi scorsi all’interno dell’Area Qualità, programmazione e supporto strategico nell’ambito della riorganizzazione dell’amministrazione universitaria) è possibile accedere, con appositi menu evidenziati sia verbalmente che graficamente, alle diverse sezioni/aree tematiche del sito: “Per chi pubblica”; “Bibliometria”; “Open Access”; “Altri servizi di Ateneo”. Alle pagine web del Settore, <http://www.unipa.it/amministrazione/areaqualita/settoreserviziperlaricerca/> si accede facilmente dall’homepage del portale UniPA, menu in alto “RICERCA”, selezionando dal menu a tendina: “SERVIZI PER LA RICERCA”.

Per chi pubblica è pensata come un ampio contenitore di riferimenti utili rivolti agli autori di Ateneo, tra cui segnaliamo le Linee guida all’uso di IRIS UniPA,  la Licenza d’uso in favore dell’Ateneo per la gestione e conservazione del materiale depositato nell’archivio istituzionale, le Definizioni di tipologie e sottotipologie dei prodotti scientifici archiviabili nel repository, gli Indirizzi normativi nazionali ed europei riguardanti le modalità di pubblicazione e di deposito previste per i risultati dei progetti di ricerca oggetto di finanziamenti pubblici, e numerose altre importanti utilities pratiche, ad esempio sulla gestione delle citazioni bibliografiche e la prevenzione del plagio, oppure su come Creare il proprio profilo ORCID direttamente in IRIS e su come Associare a IRIS i codici prodotto ricavabili dai principali database di riferimento (Web of science, Scopus, ma anche ArXiv e Pubmed).

La sezione Bibliometria vuole rispondere all’esigenza di offrire un inquadramento generale delle questioni legate alla misurazione della ricerca sia con metodologie di analisi quantitativa delle citazioni che con metodologie di analisi qualitativa. Conoscere meglio i principali database citazionali di riferimento, gli indicatori bibliometrici più frequentemente impiegati nella valutazione e i processi di peer review può aiutare gli autori a confrontarsi più consapevolmente con l’ampio contesto della valutazione dell’impatto della ricerca, che costituisce una prassi consolidata (e in continuo aggiornamento) anche per gli Atenei italiani.

Open Access è un’area del sito, precedentemente sviluppata all’interno del Settore Biblioteca Digitale del Sistema bibliotecario e Archivio storico di Ateneo e adesso aggiornata e arricchita di nuovi contenuti, con cui intendiamo promuovere attivamente la cultura dell’accesso aperto nel nostro Ateneo, nella convinzione che perseguire politiche e azioni positive a sostegno della disseminazione aperta dei prodotti di ricerca delle nostre strutture possa costituire una strategia vincente anche per la nostra Università. Tra gli strumenti indicati in questa sezione del sito, segnaliamo i riferimenti riguardanti il diritto d’autore e in particolare la stipula degli accordi editoriali (licenze “Creative Commons” e addenda ai contratti individuali), le informazioni riguardanti le politiche della CRUI sull’OA, le posizioni degli editori scientifici internazionali sui permessi di archiviazione delle pubblicazioni scientifiche nei repository istituzionali, i passi da seguire per creare e gestire una rivista OA, il rapporto sempre più stretto tra Open Access e valutazione della ricerca, e molti altri approfondimenti.

L’ultima sezione del sito, Altri servizi di Ateneo, è stata creata con l'intento di raccordare provvisoriamente, da un punto di vista informativo, le attività di diretta pertinenza del nostro Settore con i diversi ambiti (e relativi uffici) di specifico interesse per chi in UniPA fa ricerca e pubblica lavori scientifici.
 
All’interno dei contenuti del sito si possono trovare ulteriori strumenti informativi, regolarmente aggiornati (es. news su webinar e altri eventi formativi, FAQ sul repository istituzionale e sull’Open Access, una panoramica sulle piattaforme digitali e i network accademici, bibliografie di approfondimento sui temi trattati, e molte altre informazioni di contesto). Una mappa completa del sito è disponibile all’indirizzo <http://www.unipa.it/amministrazione/areaqualita/settoreserviziperlaricerca/mappa/>. Saremo particolarmente grati a chiunque vorrà segnalarci eventuali errori, imprecisioni presenti nelle pagine da noi curate, ovvero altri strumenti altrettanto utili da fare conoscere alla nostra comunità accademica. Per contattare il personale del Settore basta scrivere a <serviziricerca@unipa.it>, oppure dalle pagine Staff o Contattaci individuare specifici indirizzi e-mail e numeri telefonici.

La Responsabile dott.ssa Maria Stella Castiglia e lo staff del Settore