La Mostra d’Arte Sacra nelle Madonie di Maria Accascina

Il catalogo che non c’era

A cura di: Maria Concetta Di Natale, Salvatore Anselmo, Maurizio Vitella

Seleziona formato


ISBN: 978–88–99934–75–0

La Mostra d’Arte Sacra nelle Madonie Inaugurata nel Convento dei Padri Riformati di Petralia Sottana il 15 agosto 1937 può considerarsi la prima Mostra di Arti decorative in Sicilia che rispecchia la visione globale della storia dell’arte da parte di Maria Accascina, studiosa che vedeva tutte le branche artistiche come pares inter pares. Scrive della Mostra in due articoli fondamentali (figg.1–5): uno su “Giglio di Roccia” del 1937, dall’emblematico titolo: Un sogno che diventa realtà. La Mostra d’Arte Sacra nelle Madonie e uno su “Bollettino d’Arte del Ministero della Pubblica Istruzione”, Ori, stoffe e ricami nei paesi delle Madonie, del 1938. L’attenzione per l’arte dei paesi delle Madonie, fino ad allora poco esplorati, da parte di Maria Accascina si era manifestata già in alcuni articoli del “Giornale di Sicilia”, di cui la studiosa fu critico d’arte dal 1934 al 1941, e precisamente a partire dagli anni 1934–1935.

N. di pagine: 256

Pubblicato a dicembre 2017