Cosmologia e umanesimo in Kant

Autore: Marco Russo

Seleziona formato


ISBN: 978-88-5509-158-9


ISBN: 978-88-5509-159-6

Nella Critica della ragion pura Kant mostra che l’idea di mondo produce un’imbarazzante antinomia. La lettura qui proposta suggerisce che tale antinomia, insieme alla forma composita che assume e alla logica dialettica sottostante, sia il carattere fondamentale dell’esperienza del mondo. La cosmologia è presente nella nostra ordinaria mondanità, innanzitutto come universo infinito e serie fenomenica, poi come comunità etica: è presente come sfida a tenere insieme questi piani conflittuali, facendo della vicenda naturale un cammino. Una sfida analoga è riscontrabile anche nel concetto di umanità, se alla sua formulazione universalistica e deontologica si aggiunge l’aspetto umanistico di forma del vivere e governo della contingenza. Guidati da alcune sollecitazioni kantiane, possiamo allora vedere nella mondanità il luogo dove cosmologia e umanesimo confluiscono. In essa possiamo promuovere il fruttuoso incontro tra metafisica, scienza e vita quotidiana, oppure assistere al loro insanabile e crescente scontro.

Pubblicato nel mese di giugno 2020

N. di pagine: 207